da esterni

Shape 5 Live Search

 

Ogni finestra ha la sua casa!

La FALEGNAMERIA ANDREONI GIORGIO & C. ha certificato i valori termici delle sue finestre tramite un ente riconosciuto, la “Legno Legno” offrendo valori certi ai propri clienti.

 

Ogni fascia climatica ha il suo vetro!

In particolare l’Italia è stata suddivisa in zone climatiche a seconda delle generali condizioni meteo e morfologiche delle zone: per ogni fascia di appartenenza viene richiesta agli infissi una determinata prestazione energetica.

 

 

INSTALLIAMO VETRI BASSO EMISSIVI CON LE SEGUENTI CARATTERISTICHE:


ZONE CLIMATICHE A,B,C,D
• Per le finestre: vetro 6.7/15/6.7 BE (vetro di 6.7 mm, intercapedine di 15 mm e vetro di 6.7 mm basso emissivo);
• Per le porte finestre: vetro 6.7/15/6.7 BE (vetro di 6.7 mm, intercapedine di 15 mm e vetro di 6.7 mm basso emissivo);

PER LA ZONA CLIMATICA E
• Per le finestre: vetro 6.7/15/6.7 BE C/ARGON (vetro di 6.7 mm, intercapedine di 15 mm e vetro di 6.7 mm basso emissivo);
• Per le porte finestre: vetro 6.7/15/6.7 BE C/ARGON (vetro di 6.7 mm, intercapedine di 15 mm e vetro di 6.7 mm basso emissivo)

VETRI BASSO EMISSIVI (o LOW-E
I vetri basso emissivi (o low-e) sono trasparenti alle radiazioni termiche solari, lasciandole così entrare all'interno dell'edificio e contemporaneamente impediscono la fuoriuscita della radiazione termica emessa dai corpi riscaldanti.In questo modo, attraverso una drastica riduzione delle dispersioni termiche e riflettendo calore, permettono un notevole risparmio dei costi energetici di riscaldamento. Questi vetri sono rivestiti di ossidi metallici che, una volta depositati sul vetro, ne rafforzano le proprietà di isolamento termico e di controllo solare.

PERCHE' USARLI?
• Dalle finestre viene disperso il 22% di energia impiegata nelle abitazioni.
• In Italia la percentuale aumenta fino al 30-40% per molti edifici costruiti negli anni settanta.
• Il consumo residenziale in Italia è responsabile del 40% degli usi finali dell'energia.
• Sostituendo le finestre a vetrocamera tradizionale con finestre aventi vetri basso emissivi, il costo per l’incidenza delle dispersioni delle superfici vetrate potrebbe passare dal 34% al 12%.
• Ipotizzando un costo medio annuo per il riscaldamento di € 3.000, il costo della dispersione dalle finestre con vetro basso emissivi sarebbe di soli € 360 contro i 1.020 euro con vetri tradizionali.

Contatti